venerdì 23 febbraio 2018

Back to 2017

Il 2017 è stato un anno intenso e a tratti impegnativo per me, ricco di esperienze che voglio non dimenticare.
Mi è quindi venuta l'idea di dedicare al mio 2017 uno degli inserti della mia ManùDori, ripercorrere l'anno appena passato, in ordine cronologico come piace a me, iniziando dalla vacanza che abbiamo fatto a inizio anno, che nascondeva una bella sorpresa :-)
2017 has been an intense year for me, challenging at times but full of moments and experiences I don't want to forget.
So I decided to dedicate one of the notebooks of my ManùDori to 2017 in order to reminisce, in strict chronological order as I like ;-), the year just passed, starting from the holiday we had at the beginning of the year, which came with a nice surprise :-)





Le pagine successive sono dedicate rispettivamente a un meeting ASI e a un momento di vita quotidiana, con i miei gatti collassati nel loro posto preferito, il nostro letto :-)
Ho interposto tra le due facciate un foglio di vellum per dividere graficamente e concettualmente le due cose, essendo "argomenti" diversi.... sono pazza? :-P
The following pages are dedicated respectively to the first meeting of ASI (Italian Scrapbooking Association) and a moment of daily life, my cats sleeping on their favorite spot, our bed :-)
I inserted a vellum sheet between the two pages because I wanted to visually and conceptually divide them, since the subjects are different... am I crazy? :-D :-P





Ho usato ancora il kit messo insieme per Crea il tuo kit con Angela e Giorgia, devo averlo fatto proprio bene perché sto creando davvero tanto :-)
I used again the kit I created for Crea il tuo kit con Angela e Giorgia, I think I put together a good kit because I am creating a lot :-)

Grazie per la visita
ari



martedì 20 febbraio 2018

Anche le parole contano..

Avevo sulla scrivania da quasi due mesi il biglietto che accompagnava il mio regalo di Natale (la mia nuova big shot :-)), il rischio era quello di perderlo o addirittura buttarlo via insieme a tutte le cartacce... bisognava trovare il modo di conservarlo, e quale modo migliore di metterlo in un journal (un cahier Moleskine in questo caso).
The card I got with my Christmas present (my brand new big shot :-)) has been wandering on my desk for nearly two months, I was risking losing it or throwing it away by mistake... I needed to find a way to store it, and what's better than putting it in a journal? (a Moleskine cahier in this case)




Tranne i fiocchi di neve fustellati, il resto è tutto del kit di febbraio per Crea il tuo kit con Angela e Giorgia.
Everything from the kit I put together for Crea il tuo kit con Angela e Giorgia, except for the snow flakes.


Ho ancora qualche lavoro da fotografare con questo kit, quindi vi aspetto ancora qui :-)
I have other spreads to photograph, so come back :-)

ari

sabato 17 febbraio 2018

Waiting for Spring / Aspettando la primavera

Il secondo progetto con il kit messo insieme per Crea il tuo kit con Angela e Giorgia (il primo qui), un LO per celebrare la primavera che si sta pian piano facendo sentire.
Domenica scorsa siamo scesi in giardino per smuovere la terra, togliere le erbacce e preparare tutto per quando sarà il momento di piantare.
Mi rilassa tantissimo questo pezzettino di verde da curare e veder germogliare i semi e sbocciare fiori e frutti è un'emozione unica.
E' il miracolo della natura che si compie proprio davanti ai miei occhi. Io lo trovo magnifico.
E' nato quindi questo LO:

The second project I made using my kit put together for Crea il tuo kit con Angela e Giorgia is a LO to celebrate spring which is finally starting to show up.
Last Sunday we worked in the garden, turned over the soil, pulled weeds, pruned roses and prepared for the moment when we will plant.
I love having a garden, it's relaxing for me to take care of plants and flowers, it's enchanting to see seeds sprout and grow flowers and fruits. 
It's the miracle of nature right in front of my eyes. It's great.
So I made this layout:



Il bazzil bianco è sempre una garanzia :-D
Lo sfondo non è una novità, lo so, già visto millemila volte, ma mi piaceva troppo, lo volevo fare da un sacco di tempo e avevo il nuovo timbro di Evoluzione Party disegnato dalla mia amica Veronica.... grazie Vero :-*
White bazzill is always a guarantee :-D
I know the background is nothing new, already seen a thousand times, but I liked it and I've been wanting to do it for a long time, and I had the new stamp by Evoluzione Party designed by my friend Veronica.


ari

venerdì 16 febbraio 2018

Book of special words

Non mi sembra vero, sono riuscita a partecipare a Crea il tuo Kit con Angela e Giorgia (ne avevo già parlato qui).
Ho tirato fuori carte veramente vecchie, addirittura del 2008!!!

Ecco il primo lavoro che ho finito, si tratta di un contenitore per le lettere, cartoline e bigliettini vari che negli anni mi ha scritto mia mamma.

Yes, finally I participated to Crea il tuo Kit con Angela e Giorgia (I talked about it here) and for my kit I took out some REALLY old papers (from 2008!!)

The first thing I made is a box to hold letters and cards from my mother.




Ho anche fatto lo screenshot di alcuni post di Facebook che mi ha scritto e alcune conversazioni sms e le ho inserite in una bustina.
I also screeshot some Fb posts and sms, printed them out and put them in an envelope.


Gli scritti sono tenuti insieme da un paio di giri di twine (altrimenti mi cadeva tutto fuori) e poi ciascun box è chiuso a sua volta da un nastro.
The letters and cards are kept together with some twine and each box is tied with some ribbon.




Semplice chiusura con patella e un tondino di feltro (che li avevo sempre in mezzo ai piedi ma l'altro giorno che mi servivano ci ho messo una vita a trovarli, capita anche a voi??)
The album is simply closed with a stripe of paper where I placed part of the "title" and a felt dot.




Era da una vita che volevo fare una cosa del genere, finalmente un po' di progettini vedono la luce :-)
This has been on my to do list for such a loooong time, I am happy that some projects are finally seeing the light :-)

A presto
ari

mercoledì 14 febbraio 2018

Love

E' arrivato, finalmente, San Valentino.... così adesso smetteranno di propinarci pubblicità svenevoli
Come si può capire, non sono mai stata molto interessata a celebrare questo giorno, ma l'amore sì, che mi interessa (a chi no?)
St. Valentine. Finally it has arrived... so that we will stop hearing about it and watching stupid commercials. As you can understand I am not fond of celebrating this day, but love, oh yes I am really interested in it (who's not, btw?)

Fonte Flow*

A proposito di amore, mi sono arrovellata per molto tempo su una cosa: ho sempre pensato che, per funzionare bene, una relazione dovesse essere "perfetta", che litigare significasse che non va, e questo davvero rischiava di rovinare non solo le mie giornate ma anche la mia relazione.

Questo pensiero era rafforzato dal fatto che ovunque guardassi, sui social soprattutto, era tutto un tripudio di coppie super felici e perfette. Perfino tra le mie amicizie vedevo situazioni quasi da mulino bianco.
Per fortuna pian piano mi sono resa conto che in realtà la maggior parte delle coppie è normale, come noi che battibecchiamo, magari ogni tanto ci mandiamo ma poi torniamo sempre a cercarci.

Ma allora mi sono chiesta, perché nascondere anche questi lati meno piacevoli di una relazione, costruire una finzione che mette in crisi, oltre alle altre persone che ci vedono da fuori, alla lunga anche sé stessi. Non dico di lamentarsi continuamente o raccontare tutto delle nostre vite private, ma almeno non veicolare immagini distorte e creare aspettative irreali.

Comunque, forte di questa consapevolezza, vivo meglio nella mia relazione, con i suoi alti e i suoi bassi :-)

Talking about love, I've been overthinking about something for a very long time: in the past I always thought that in order to function a relationship should have been perfect, that arguing would mean it was not meant to be and that was really threatening my relationship.

This was reinforced by the fact that many couples around me, mainly on socials but also among some of my friends, seemed that perfect. Finally I realized that every couple struggles with difficulties and obstacles.

So I asked myself why we should hide these less nice facts of our relationships by putting up a fake reality that can undermine other people and ourselves. I'm not saying we should tell everything about our personal lives but at least don't create fake images and unreal expectations.

Anyway, confident of my newly found discoveries, I now live my relationship, with its ups and downs, much better :-)


E nonostante non ami questa festa, ho fatto un semplicissimo pensiero, per noi:

Now back to creativity, even though I don't like celebrating this day, I made a simple present, for us:



Una piccolezza, vista e stravista lo so, per ricordarci alcune date importanti per noi.
(Potrebbe essere utile anche ad evitare eventuali crisi coniugali per chi solitamente dimentica compleanni o anniversari.... ;-))
A small gift, already seen in other blogs I know, to remind us of our important dates.
(It could be useful to avoid possible crises for those who forget birthdays and anniversaries ;-))

E allora.... buon San Valentino!! ;-)
A presto
ari


*a proposito di Flow, state seguendo la community nata su Instagram su iniziativa di Anabella di @mywashitape per avere Flow in italiano, vero??

giovedì 11 gennaio 2018

Esperimenti

Un paio di settimane fa avevo voglia di fare un LO e sperimentare senza troppi paletti...



Ho fatto un po' di casino, ma c'erano degli elementi che mi piacevano quindi anzichè buttare e ricominciare ho rimesso tutto insieme e ne è venuto fuori un LO, direi particolare, ecco.




Adoro questa combinazione di colori, giallo azzurro e rosa!




A voi il giudizio :-)


ari

A couple of weeks ago I really wanted to make a Layout and experimenti without setting limits...
I made a mess but since there were some elements I like, instead of discarding it I put everything together and I think I made a, well, particular layout.
I love this colour combination, yellow pink and blue.

You judge :-)


ari

giovedì 21 dicembre 2017

Il nostro matrimonio / Our wedding

Tenere un blog e aggiornarlo regolarmente non è mai stato il mio forte a meno che non abbia scadenze fisse. Sto cercando di organizzarmi e pianificare i post perché le cose da dire e da mostrare non mancano, ma ultimamente vari progetti e pensieri mi stanno tenendo la mente e il tempo occupati, e il blog un po' per necessità un po' per scelta viene messo in secondo piano, a favore magari di social più immediati, come per esempio Instagram (se vi va seguitemi sul mio profilo).

Avevo promesso un piccolo racconto del nostro matrimonio e di come l'abbiamo organizzato. Dopo oltre 6 mesi finalmente eccolo...

Keeping a blog regularly updated is not my strong suit unless I have fixed deadlines. I am trying to get organized and plan my posts because I don't certainly miss things to tell or to show, but lately some projects and thoughts are keeping my mind and time busy and I tend to neglect the blog in favour of more immediate socials like Instagram (follow me on my profile).

I had promised to shortly tell how we organize and how went our wedding. After over 6 months here it is finally... 


Abbiamo scelto di fare un matrimonio semplice, senza troppi fronzoli, che ci rappresentasse.

Possiamo dire che il motore principale è stato comunque il risparmio. Non volevamo spendere troppo (e abbiamo speso tanto) per una giornata seppur così importante. La maggior parte del nostro budget (quasi il 50%) è andata per il banchetto, cibo e bevande insomma. Non volevamo il classico pranzo a più portate dove si sta seduti delle ore, ma qualcosa di più dinamico, visto anche che la location scelta aveva un bel prato davanti. Quindi un ricco buffet nel prato antistante la sala e poi grigliata (siamo una coppia mista, vegana e onnivoro... eheh) servita al tavolo con contorno di patate e zucchine.

We chose to have a simple wedding, that would represent us. We can say that we organized the weeding keeping in mind that we didn't want to spend much money (and we did spend much anyway), even for an important day like this. The main part of our budget (nearly 50%) was allocated for food and drinks. We didn't want the classic wedding where you sit for hours, but something more dinamic, also considering that the location had a wonderful lawn. Therefore we went for a rich buffet and then barbeque served at the table (we are a mixed couple - vegan and omnivore) with roasted potatoes and zucchini.

 



Il vino lo abbiamo comprato dal nostro contadino di fiducia, mitico Walter, facendoci riempire le bag in box, poi alla location lo hanno versato nelle brocche di vetro.
Abbiamo scelto di invitare per il pranzo solo i parenti più stretti e pochi amici (i testimoni con accompagnatori, la celebrante e famiglia, i nostri amici musicisti), e già così eravamo in una sessantina, mentre gli altri amici e parenti sono arrivati il tardo pomeriggio per la torta.
Inviti, segnaposto, tableau, centrotavola e le altre -poche- decorazioni sono state tutte fatte a mano con l'aiuto di mia mamma (e anche del marito dai ;-)).

Per il tableu sono andata a elemosinare dalle nonne dei vecchi centrini, li ho montati su telai a cerchio e assemblati, ho stampato i tavoli su alcuni cartoncini che ho poi attaccato con una mollettina di legno. Come sfondo un pallet di legno.

We bought wine from a local farmer who put it in bag-in-box packaging, then at the restaurant they poured it into glass jugs.
We chose to invite for lunch only the closest relatives and friends, we were around 60, while all the other friends and relatives came later for the cake.
Invitations, place cards, tableau, centerpieces and the other few decorations have all been handmade by me with the help of my mother (and a little help from my husband)

For the tableau I collected old doilies from my grandmas, I mounted them on round looms and put them all together using a pallet as a base. The cards with the tables have been attached with a wooden clothespin. 


Per centrotavola piante aromatiche di tutti i tipi confezionate in un sacchetto per pane e vasetti con candele, il tutto decorato con rafia e nastri di pizzo.
I segnaposto hanno svolto doppia funzione, diventando anche bomboniera: abbiamo inserito in confetti in vasetti di vetro con tappo in sughero e decorato con rafia e nastri di pizzo. Sopra al tappo un cuore di pasta sale fatto da mia mamma. Stampato i nostri nomi e la data su un cartoncino tagliato poi a bandierina e montato su uno stuzzicadenti e scritto a mano il nome di ciascun invitato. Lo stuzzicadenti è stato poi infilato nel tappo.

As centerpieces we used vases of fresh herbs (rosemary, mint, basil, sage, lemon balm, etc.) put into bread bags and some little jars with candles, all decorated with raphia and lace ribbon.
Place card functioned as party favors too: some small glass jars with Jordan almonds closed by a cork lid with a heart made by my mother with homemade modeling paste. I printed our names and date on a cardboard then cut as a flag and pasted to a toothpick and I wrote by hand the names of the guests. The toothpick was then inserted in the cork lid.




Per gli inviti ho preso ispirazione dai vari modelli che si vedono online confezionati con centrini di carta.
Avrei voluto fare tante altre cose ma non avevo nessuna intenzione di stressare me, marito e aiutanti vari nei giorni precedenti per delle semplici decorazioni che probabilmente avrei notato solo io... :-)
E poi la location da sola ha fatto davvero tanto con i suoi meravigliosi roseti e l'allestimento, sempre comunque semplice, dei gestori.

Ho trovato il vestito in una boutique (non atelier, dove avevano dei prezzi folli) e fatto fare una piccola modifica sulla schiena, le scarpe in un normalissimo negozio e ho speso meno di 1.000 €, inclusi gli orecchini di pura bigiotteria, che comunque io non ne indosso solitamente.

For the invitations I took inspiration from a current trend on the internet, using doilies.
I would have loved to do other decorations but I didn't want to stress me, my husband and other people out for some simple decorations that probably nobody even notices... ;-)
And in the end, the location itself was really beautiful with its roses and the simple yet stunning set-up.

I found my dress in a boutique (aterliers have crazy prices in my opinion) and asked for a little modification on the back, bought the shoes in a normal shoe store and paid less than 1.000 € included the earrings, costume jewellery because I don't wear earrings usually.




Dopo qualche giorno di "sedimentazione" ho scritto questo:

Here's what I wrote after some days:

Credo che ogni coppia di sposi possa affermare che il giorno del proprio matrimonio sia stato il giorno migliore e il più bello della propria vita... beh noi non facciamo eccezione. È stato tutto impeccabile (tranne un piccolo problemino con la torta).
La sera prima abbiamo fatto una cena con testimoni ed amici, poi ancora delle piccole cose da sistemare nella sala dove si sarebbe svolta la cerimonia e poi, finalmente, il meritato riposo prima del grande giorno. Io, la mia testimone e mia mamma abbiamo dormito nello splendido b&b "La casa al Fienile" egregiamente gestito dai nostri amici Michela e Lorenzo, un piccolo tesoro ricavato in un maso dove Michela coltiva e vende ortaggi e frutta biologici.
Il mattino dopo la sveglia non è dovuta nemmeno suonare, alle 7 eravamo tutte già sveglie (io, contrariamente a quanto mi avevano raccontato tutti, non ero per nulla agitata), con calma ci siamo alzate, abbiamo fatto colazione e poi sono partiti i preparativi: parrucchiera per una semplice acconciatura, trucco self-made e infine, mentre si avvicinava mezzogiorno, l'abito, che mamma e testimone mi hanno aiutata ad indossare. Infine gli accessori, orecchini, scarpe (a lungo cercate e infine trovate da Deichemann ad un prezzo irrisorio) e giarrettiera regalatami da mia mamma. Poi finalmente il momento di partire, scortata dal mio zione.

I think every couple could say that the day of their wedding was the best day of their lives.... well, we're no exception. Everything was impeccable (except for a little problem with the cake).

The evening before we went out for dinner with our witnesses and some friends, then some more details to set up in the wedding room and finally the deserved rest before the big day. My witness, my mother and me slept in a wonderful b&b.
The morning after we were all awake by 7, contrary to what I had been told I was not agitated at all. We had breakfast and then started preparing: hairdresser for a simple hairdo, self-made make up and finally the dress and all the last accessories: earrings, shoes and garter.
At nearly noon time to leave with my uncle.


Ecco, se nei giorni precedenti e la mattina non ero nemmeno lontanamente agitata, nel momento in cui abbiamo imboccato la stradina dove si trovava la sala comunale ho sentito una forte emozione. Da lì in poi è stato un turbine di emozioni fantastiche: avere intorno e insieme a noi le persone che amiamo, la nostra amica a celebrare il matrimonio, mia mamma e i nostri amici a suonare durante la cerimonia e poi durante la festa, i sorrisi, gli abbracci e le parole, tante risate e qualche lacrimuccia, e ovviamente noi due a prometterci amore.
Per il banchetto abbiamo scelto una soluzione che permettesse a tutti di avere ampio margine di movimento e libertà: ricco buffet nel prato, con possibilità di sedersi all'ombra, poi grigliata con contorni servita al tavolo all'interno della fresca sala. A fine pasto le foto di rito con parenti, una veloce passeggiata tra i vigneti circostanti per qualche foto e un momento noi due soli, e poi musica. I nostri amici avevano già preparato impianto e strumenti e quindi c'è stato un susseguirsi di musicisti, io e mia mamma a cantare e amici e parenti a ballare.
Abbiamo trovato sul web un'idea carina come guestbook: un dizionario dove gli invitati hanno potuto scrivere un pensiero o un augurio, e leggerlo dopo è stato bello e divertente!
C'è stata un'atmosfera di affetto e di amicizia palpabile durante tutto il giorno. Una giornata davvero indimenticabile.

When we entered the street where there's the wedding room I started to get excited. From that moment on a rush of wonderful emotions: our loved ones around us, our friend celebrating the wedding, my mom and our friends playing and singing and during the party all the smiles, hugs, nice words, many laughters and some tears, and obviously the two of us vowing mutual love.

For the banquet we chose a solution that would allow everybody to move freely: a rich buffet in the lawn, with the possibility to sit in the shadow, then barbeque with side dishes served inside the fresh dining room. After that a session of photos with relatives and friends, a quick stroll in the vineyard just me and him for some photos, and then music. Our friends had already prepared instruments and speakers and thus we had many musicians in and out palying and singing, me and my mom singing and friends and relatives dancing.

We found in the web a nice idea for the guestbook: a dictionary were the guests could write a wish or a thought, and reading it the day after was fun and heartwarming.

There was a magical atmosphere soaked with love and friendship throughout all day. A really unforgettable day.




Sto continuando con il mio album di matrimonio "casalingo", molto semplice anche quello, fatto sul mio Manudori.
Non ci saranno tutte tutte le foto, per quelle ho già pronto un classico album, comunque fatto a mano, regalatoci proprio per il matrimonio.



E con questa foto che credo riassuma bene la giornata, vi ringrazio per essere arrivati fin qui e vi saluto alla prossima!!

This photo sums up the day! Thank you for reading my post and come back to see the album I am making with the photos taken during the day.
ari

martedì 29 agosto 2017

Mamma: layout per Stuck?! Sketches

Per me gli sketch siamo una fonte importantissima d'ispirazione, a volte li seguo fedelmente, altre volte prendo solo spunto da certi elementi... sono utili anche per cambiare un po' e non usare sempre le stesse strutture.
L'ultimo sketch di Stuck?! Sketches mi è piaciuto proprio perché mi ha "costretta" a pensare un po' fuori dai miei schemi. E devo dire che questo layout si è creato praticamente da solo, tutto è andato al posto giusto subito, succede anche voi?

Sketches are a great source of inspiration for me, sometimes I faitfully follow them, while other times I take a cue from some elements... sketches are useful also to change and not always use the same structures.
The last Stuck?! Sketches forced me to think outisde of my box. And I have to say that this layout came together by itself, all the elements went immediately to the right place, does it happen to you too?


Adoro la combinazione giallo, rosa, azzurro, credo sia la mia preferita al momento :-)

I love the combination of yellow, blue and pink, I think it's my new favourite :-)

ari 

venerdì 25 agosto 2017

Scene da un matrimonio

Il 3 settembre festeggio i miei 34 anni e i 3 mesi di matrimonio (già??). Sto mettendo insieme qualche album/layout/altro con le foto di quel giorno, cercando di riviverne le mille emozioni e sensazioni.
Ecco qualcosina, ma proprio poco poco, so che siete curiosi di vedere un po' di foto ;-)

Mi piace molto questo trend dei Traveler's Notebook utilizzati come album, quindi mi sono detta "perché non dedicare un inserto della mia ManùDori al nostro matrimonio?". Devo dire che mi piace molto il formato e le possibilità che da scrappare su un quadernino, diverso dal fare un album o un layout.

On the 3rd September I will celebrate my 34th birthday and our 3-month wedding anniversary... I am currently working on some album/layouts/other with the photos of our special day, trying to relive the emotions and sensations. 
Here's just a sneak peek, I know you're curious to see some photos ;-)

I like the new Traveler's notebook trend, so I thought "why not scrapping some photos of our wedding in my notebook?". I live this format and the difference from other ways of scrapbooking like an album or layout.



Non poteva mancare un layout: uno sfondo di cuciture fatte a mano mettendoci tre giorni e causandomi un dolore tremendo al dito medio e indice della mano destra.... ma sono soddisfatta del risultato!

I had to do a layout too: some handmade stitching as the background which took me three days to do and caused some aches to my index and middle fingers... but I'm very happy with the result!



Per il momento tutto qui ma fidatevi, vi stuferete di vedere foto del nostro matrimonio in tutte le salse!! ;-)
Ah, poi arriveranno quelle della luna di miele... :-P ;-)
Grazie per la visita, a presto

That's all for now but trust me, you'll soon be tired of seeing photos of our wedding! ;-)
Oh, and then there's the honeymoon :-P ;-)
Thanks for passing by :-)

ari

martedì 18 luglio 2017

Bullet Journal: cos'è e come lo uso

E' da tempo che voglio scrivere di questo strumento che utilizzo ormai da tre anni e mi sta dando un grande aiuto nell'organizzazione della mia vita:



Sul web non si fa che parlarne: blog, siti e Instagram sono pieni zeppi di foto e articoli...
So che si potrebbe facilmente fare a meno di un ulteriore post riguardante il Bu-Jo, ma vi voglio spiegare perché ne sono tanto entusiasta e perché per me funziona così bene.

Innanzitutto se ancora non sapete cosa sia questo Bu-Jo, vi invito a dare un'occhiata al video del suo ideatore Ryder Carroll e a fare un giro sul sito ufficiale, ci sono tante informazioni utili (tutto in inglese).

I've been thinking about writing this post for a long time. I know you could easily do without a further post about the Bullet Journal, the web overflows with articles and Instagram accounts dedicated to this tool, but I would like to explain here why I am so enthusiastic about it and itworks so fine for me.

First of all, if you still do not know what a Bullet Journal is, please look at the official video below by its creator Ryder Carroll and surf the official website, it contains a lot of useful and interesting information (and read the story behind it).



Non vi dirò COME SI FA perché non c'è un modo giusto o uno sbagliato di usare il Bu-Jo, ma c'è il modo giusto per ognuno, quello che funziona per sé stessi.
Potete scaricare una guida veloce sul metodo di base qui.

Il Bullet Journal ha però alcune pagine principali, che sono imprescindibili:

- Indice
Lo dice la parola stessa, si tratta dell'indice delle pagine, per rendere più agevole la fruizione del Bu-Jo. Ciò presuppone quindi che le pagine siano numerate. Il mio Bu-Jo precedente era una Moleskine pertanto le numeravo a mano ma ora ho la Leuchtturm 1917 che ha già le pagine numerate (la Leuchtturm è diversa anche perché ha le pagine puntinate -dotted- anziché a quadretti, che trovo renda il tutto più "ordinato" visivamente)

I am not going to tell you how to use it, there's not a right and a wrong way, there's a way which works for each person differently.
You can download a short guide here.

Yet the bullet journal has some fundamental pages or sections:

- Index
The word explains itself, it's the place where you indicate the sections of the Bujo with the related page. This implies that the pages are numbered; I initially used a Moleskine therefore wrote the page numbers by hand, now I shifted to the Leuchtturm 1917 which is already numbered. 


- Calendario annuale
Per avere sott'occhio tutti gli impegni o eventi dell'anno in corso
Esistono vari metodi (calendex, Alastair method) ,qui ne trovate una buona selezione
Io mi sono trovata bene sin dall'inizio con questo: una colonna ogni mese, occupa quattro facciate, visivamente mi piace molto

- Annual spread / Future log
That's where you write all the tasks, events for the year to come in order to have a single overall view of all the year. It's pretty nice :-)


- Calendario mensile
Lo stesso del calendario annuale ma relativo al mese in corso.
Inizialmente utilizzavo questo spread:

- Monthly spread
The same as the annual spread but for the current month ;-)
There are many types of spreads, at the beginning I used this one:



ma mi sono accorta che era forse esteticamente bello ma non funzionale, e ho capito che per me quest'ultima è la caratteristica più importante, quindi ho adottato questo spread, quello classico e originale:

but although beautiful it wasn't very functional for me, which is what I need the most from my Bujo, therefore I shifted to this:


- Pagina giornaliera
Quella più importante, è il cuore pulsante del Bu-Jo, dove si scrivono giornalmente impegni, appuntamenti, note, cose da fare, pensieri...

- Daily page
The lifeblood of the Bullet journal, where you write all the daily tasks, events, thoughts...


E fin qui niente di particolarmente speciale, direte.... il bello è che il Bullet Journal è completamente personalizzabile, non avendo pagine prestampate.

Erano anni che cercavo un'agenda che potesse adattarsi alle mie esigenze, dove annotare le cose da fare, gli appuntamenti da non dimenticare, idee, note e qualsiasi altra cosa mi passasse per la mente senza schemi prefissati, tutto in un unico posto. Con le agende classiche, mi sentivo sempre limitata dal fatto che ogni pagina dall'inizio alla fine fosse già prestrutturata. Certi giorni non avevo abbastanza spazio e certi altri rimanevano vuoti.
Con i quadernini non riuscivo a tenere tutto ben ordinato e avevo quindi decine di quadernetti suddivisi per "tematica", ma chiaramente era troppo brigoso e scomodo.
Quello che mi è piaciuto subito del Bullet Journal è che c'è tutto in un unico posto ed è assolutamente adattabile e trasformabile.

Nothing particular, indeed; but what's great about the Bullet Journal is that it's completely adjustable according to the personal needs of its user, because there are not pre-printed pages.

I have always struggled to find the agenda that could fit my needs, where I could write all I wanted, from tasks, to thoughts, to ideas, all in one place without standard outlines. With the classic planners I felt forced by the fact that each page is pre-structured. Some days I had not enough place and others I had too much!
With notebooks I couldn't keep all well organized and I had dozens of notebooks divided per category, but it was difficult to keep up with and uncomfortable.
That's what immediately attracted me of the BuJo, everything in one place, adjustable and transformable.


Fonte BuzzFeed


Ci sono una moltitudine di altre sezioni da aggiungere come per esempio:
  • il Gratitude Journal (si scrive ogni giorno qualcosa per cui si è grati, è un esercizio di positività)
  • il Tracker per le attività che si ripetono - provato ma per me non funziona
  • le Collezioni cioè pagine dove si raggruppano note riguardanti un unico argomento (film da vedere, libri da leggere, lavori da fare in casa, ecc.)
  • il Food log, dove si riportano i pasti, utile in caso di appuntamento dal dietologo/nutrizionista ;-))


Insomma c'è una varietà infinita di cose che si possono fare con il bullet journal, basta fare una ricerca in Pinterest (date un'occhiata alla mia board) o su Instagram per trovare una miriade di spunti interessantissimi, se vi solletica l'idea di provare questo metodo (poi fatemi sapere come vi trovate).

Link ad alcuni tra i Bujoer più "produttivi" e d'ispirazione per me:
http://www.bohoberry.com
https://www.tinyrayofsunshine.com/
http://www.decadethirty.com/

Grazie per la vostra visita
ari


There's a ton of other sections like the Gratitute Journal, Tracker for the repetitive activities, collections i.e. pages where are gathered notes about a single subject (films to watch, books to read, tasks to do at home, etc...)

Just search in Pinterest (have a look at my board) and Instagram to find tons of inspiration if you want to give it a try (then let me know what you think about it).

Here are just a few of the most inspiring bujoers for me:

http://www.bohoberry.com
https://www.tinyrayofsunshine.com/
http://www.decadethirty.com/

Thanks for reading! 
ari


lunedì 1 maggio 2017

Picture This! ultima sfida / DecoArt

Ciao a tutti,
eccoci all'ultimissima sfida di Picture This!
E' stato bello far parte di questo DT, con loro ho ripreso a scrappare e mi sono rimessa alla prova.

Hello everybody,
This is the last Picture This! challenge.
It was great to be a part of this team, I am restarted scrapbooking with them and I tested myself.

Per l'ultimo post abbiamo avuto l'onore e la fortuna di avere uno sponsor, DecoArt, che ci ha gentilmente omaggiate di tanti fantastici prodotti.
Io ho umilmente provato a lavorare con alcune cosette che ora vi vado a mostrare:

For this last post, we had the opportunity to play with Decoart products.
I have tried some of the medias I have received from them:


Ho applicato una decorazione utilizzando la pasta 3d colorabile e lo stencil doily.
I applied a background using Dimensional Effects Printable texture paste and the doily stencil.



Per creare un po' di texture ho spalmato sotto le foto pasta effetto sabbia fine utilizzando le spatoline apposite.
I added some texture sand paste under the photos using texture tools.

Per il secondo layout ho spruzzato gli shimmer mister nei colori giallo, viola e turchese con lo stencil mandala.
For the second layout i sprayed some shimmer misters (yellow, violet and turqoise) using the mandala stencil.


Ho decorato con ritagli di carte, centrini e farfalle e infine ho applicato delle gocce liquide per dare un po' di luce.
I decorated with some paper scraps, paper doilies and butteflies, and finally applied some liquid glass.


DecoArt ha un'infinità di prodotti che potete trovare sul sito e non ho nemmeno utilizzato tutto quello che mi hanno spedito, quindi prossimamente conto di farlo.
DecoArt has a multitude of products that you can find on their website; I didn't use everything I got so you're gonna see some more projects here :-)

Grazie per la vostra visita :-)
Thank you for stepping by :-)
ari



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails